OLIMPIADI DI ITALIANO – RISULTATI GARE DI ISTITUTO

Si sono svolte il 5 e il 6 febbraio le gare d’istituto delladelle Olimpiadi di Italiano (X edizione), la competizione nazionale organizzata dal MIUR con l’obiettivo di rafforzare nelle scuole lo studio della lingua italiana e di sollecitare gli studenti a migliorare la padronanza della propria lingua.

Alle Olimpiadi di Italiano quest’anno hanno partecipato quasi 80 mila studenti frequentanti 1305 scuole superiori.

La competizione è suddivisa in due sezioni: junior (biennio) e senior (triennio).

Ogni scuola può iscrivere liberamente il numero degli studenti che desiderano competere.

Nella gara di istituto gli allievi si cimentano in una prova online, i cui argomenti spaziano tra i diversi livelli di padronanza della lingua (ortografia, morfologia, sintassi, punteggiatura, lessico, testualità).

Come consuetudine (da sei anni in qua), anche gli studenti di tutti gli indirizzi dell’IIS “Einaudi” hanno preso parte alla gara riportando risultati estremamente lusinghieri.

________________________

Per l’area liceale “junior” il punteggio massimo previsto per la prova era 25,3.

Il punteggio medio nazionale è stato 19.2166; in Sardegna 18,4228; nella provincia 18,9681; all’Einaudi 19,5303.

Hanno partecipato alla fase di istituto 19 studenti dell’area liceale dell’Einaudi, di cui ben 11 hanno superato la media nazionale.

Eccellente e degno di nota è stato il risultato di Paolo Desogus della classe 1 B liceo che, con 24,9250 punti, ha sfiorato l’en plein classificandosi per la semifinale (la fase regionale che si terrà il 5 marzo).

___________________

Per l’area tecnica “junior” il punteggio massimo previsto era 25,3. La media nazionale è stata 16,6232. La media in Sardegna 18,6094. La media in provincia 18,6094. La media all’Einaudi 16,1063.

Hanno partecipato sette alunni dei bienni AFM e TUR dell’Einaudi.

In tre hanno superato la media nazionale.

Si è classificata per la semifinale Giulia Corda della classe 1a A TUR con 20,5250 punti.

____________________

Per l’area professionale “junior” il punteggio massimo previsto era 25,3.

La media nazionale è stata 15,0406 – La media in Sardegna 13,2266 – La media in provincia 11,3 – La media all’Einaudi 13,5975.

Hanno gareggiato cinque alunni degli indirizzi professionali (socio-sanitario e agrario) dell’Einaudi e si classifica per la semifinale Marika Serrau della classe 2a B SS con 16,2250 punti.

______________________

Per l’area liceale “senior” il punteggio massimo previsto era 28.

La media nazionale è stata 20,030 – La media in Sardegna 19,3125 – La media in provincia 19,3564

La media all’Einaudi 17,1158.

Hanno gareggiato 19 studenti del liceo dell’Einaudi e si classificano per la semifinale Roberta Bibbò (classe 5a B liceo) e Simona Deidda (classe 4a B liceo).

_______________

Per l’area tecnica “senior” il punteggio massimo previsto era 28.

La media nazionale è stata 16,6831 – La media in Sardegna 14,9151 – La media in provincia 14,9201 – La media all’Einaudi 15,2254

Hanno partecipato trenta studenti (triennio SIA, CAT e TUR) ed in dodici hanno conseguito un punteggio ben superiore alla media nazionale.

Si classificano per la semifinale: Eleonora Crabu della classe 3a A TUR con 22,6750 punti, Riccardo Artizzu della classe 4a A SIA con 22,2500 punti, Danila Piras della classe 5a A TUR on 21,2000 punti.

________________

Anche per l’area professionale “senior” il punteggio massimo era 28 e si classifica per la semifinale l’alunna Zineb Es Skib della classe 3a A SS.

Contatore utenti connessi